Tra incanti e disincanti Si potrebbe scrivere un intero saggio su quell’ultimo campo controcampo, lento, dilatatissimo e intenso: per caso Mia s’imbatte nel locale jazz di Sebastian; il momento è di una stasi inverosimile, una specie di raccoglimento interiore fatto di pensieri sussurrati e amori all’ultimo, straziante sguardo prima di lasciarsi coinvolgere dai folli deliri…

Quello che si sta per concludere è stato un anno cinematografico ricco di sorprese, conferme e stimoli, soprattutto per Leitmovie, che sempre più motivata dal crescente interesse di lettori ha cercato di offrire sempre una valida alternativa di lettura ai film più interessanti sul piano musicale e sonoro del 2017.

Rock around the cross Nella rilettura su grande schermo di Jesus Christ Superstar, monumentale rock-opera scritta da Andrew Webber e Tim Rice, si scorge in superficie la potenza evocativa e il movimento dionisiaco, a tratti urlato e parossistico, della “musica del diavolo”.

La magia del reale Periferia chic di Londra, 17 di Cherry Tree Lane. La famiglia Banks è alla ricerca di una nuova tata per i fratellini Jane e Michael. Ma mentre papa’ George (David Tomlinson), molto british e bourgeois, è intenzionato a trovare una persona in linea con il rigore e il conservatorismo del suo…

Melodie sospese C’era una volta, tanto tempo fa, un’immagine nata inconsciamente nella fervida fantasia di un solitario adolescente di Burbank, nient’altro che una sagoma di cartone.

Our Love is Here to Stay Jerry Mulligan (Gene Kelly) è uno dei tanti americani che, dopo la guerra, hanno deciso di fermarsi a vivere nel vecchio continente. Lui, pittore in cerca di fortuna, vive a Parigi e ama ritrarre nei suoi dipinti gli scorci posticci di un’assolata Montmartre, accompagnato dagli amici Adam, un pianista…

In the name of Soul Pare una sfida titanica scrivere oggi di The Blues Brothers, ultimo grande musical contemporaneo, espressione di quella libertà tardo-adolescenziale del cinema americano tra la fine degli anni Settanta e i primi Ottanta, che recuperava la valenza ludica del linguaggio classico in una forma di grande gioco per adulti, primo sentore…

Hot jazz e cliché culturali A qualcuno piace caldo, vero e proprio trionfo del travestimento (e del falso, si potrebbe aggiungere), è un film animato da un turbinio di maschere che i personaggi sono certo costretti ad indossare per necessità di adattamento, ma che finiscono per sconfinare in dinamiche di gioco.

Brigadoon o il ritorno al sogno Scrivere a più di sessant’anni di distanza a proposito di un musical della Hollywood Golden Age Era significa fare i conti, in questa nostra epoca così fluida, con quell’idea di mise en scène in cui il film musicale era l’adattamento di uno spettacolo teatrale ma anche la rappresentazione di…

Lo spettacolo totale Mai come con Cantando sotto la pioggia si ha la chiara percezione che il colore non è un dettaglio trascurabile o un accessorio bensì un elemento fondamentale del film, uno strumento di espressione registica senza il quale le emozioni sarebbero trasmesse solo a metà.

© 2016 Leitmovie - Associazione culturale | CF:91379950370 | info@leitmovie.it | Cookie Policy
Top

Web design a cura di Beltenis.it