About Alessandro Guatti

Laureato in Storia e critica del cinema presso il DAMS di Bologna e specializzatosi in Cinema, Televisione e Produzione multimediale con una Tesi di Studi Culturali sull’identità e la memoria nel cinema israeliano contemporaneo (110 con lode), delinea la sua attività professionale come critico cinematografico per Melegnano webtv, Cinemacritico, Farefilm, Interference e come videomaker orientato verso produzioni legate all'ambito musicale e teatrale, con documentari e videoclip. Ha ideato e conduce, insieme a Massimiliano Colletti, la rubrica cinematografica "LeitRadio", inserita ogni settimana all'interno di "Piper" su radio Città del Capo.

Noi

Riflessi È sulle note dello Schiaccianoci di Čajkovskij che si dipana una delle sequenze più significative di Noi, secondo lungo di Jordan Peele che segue il folgorante esordio rappresentato da Get Out.

Due Maestri a Vigevano È la voce del maestro Antonio Mombelli a introdurci nella storia che Elio Petri sceglie di adattare, insieme ad Age e Scarpelli, dall’omonimo romanzo di Lucio Mastronardi: prima ci offre, accompagnata da una panoramica aerea sulla città di Vigevano, una panoramica verbale sulla cittadina e sulla sua fiorente economia basata principalmente…

Il realismo psicologico come questione di stile. Opera cardine della poetica di Elio Petri riguardante il cinema come strumento di analisi psicologica dell’individuo, I giorni contati rappresenta la prosecuzione del cammino autoriale avviato con L’assassino, di cui costituisce un approfondimento sia sul piano stilistico sia su quello tematico, virando in chiave esistenziale la meditazione sul…

Una ricerca stilistica che emerge da ogni dettaglio. Per il suo esordio alla regia di un lungometraggio, Elio Petri si affianca a Pasquale Festa Campanile, Tonino Guerra e Massimo Franciosa nella scrittura di un dramma, metà thriller metà noir, che affida poi all’interpretazione magistrale di due giganti: Marcello Mastroianni è Alfredo Martelli, antiquario accusato dell’omicidio…

Una favola gotica per Natale Quando Tim Burton scrisse la prima bozza di quello che sarebbe diventato The Nightmare Before Christmas, la reazione della Disney presso cui egli lavorava come animatore fu di shock e di rifiuto.

Il cinema spirituale di Martin Scorsese 1633. I padri gesuiti Sebastião Rodrigues e Francisco Garrpe si recano in Giappone alla ricerca del loro maestro spirituale, Padre Cristóvão Ferreira, del quale è giunta voce che abbia abiurato e conduca una vita secondo costumi giapponesi.

Sfrontata, anticonformista, provocatoria: sono solo tre degli aggettivi che potremmo usare per descrivere Linn da Quebrada, performer protagonista di Bixa Travesty che con le sue canzoni e i suoi spettacoli irrompe sulla scena brasiliana portando scompiglio, divertimento e anche della sana riflessione.

La storia si ripete e sta al passo coi tempi. O forse no? Dopo Janet Gaynor, Judy Garland e Barbra Streisand, è ora Lady Gaga, nella sua prima prova da attrice in un lungometraggio, a vestire i panni della giovane artista destinata a diventare famosa di A Star Is Born, classico del cinema musicale americano…

Metafora pop del degrado spirituale del mondo moderno. Ferita a scuola in una sparatoria, al funerale delle vittime Celeste canta una canzone che diventa una sorta di inno nazionale. Le porte dell’industria discografica si spalancano ma il prezzo da pagare è alto. Non solo per Celeste.

Il ritmo della città Gli orari delle corse del tram scandiscono le giornate di una Gerusalemme dove le microstorie si connettono alla Storia. A Tramway In Jerusalem, ultima opera di Amos Gitai, segue il percorso di un tram lungo la città e a partire dai diversi punti di vista dei vari protagonisti che si susseguono…

© 2016 Leitmovie - Associazione culturale | CF:91379950370 | info@leitmovie.it | Cookie Policy
Top

Web design a cura di Beltenis.it