Bad

Who’s bad? Rientrato dalla passeggiata di Fuori Orario e perseguitato dal boicottaggio de L’ultima tentazione di Cristo, Martin Scorsese sa di dover mostrare qualche segno di ravvedimento alla macchina dell’industria cinematografica, così, dopo aver dato prova di buona condotta con Il colore dei soldi, accetta di collaborare con Michael Jackson e realizza il video del…

Metafora pop del degrado spirituale del mondo moderno. Ferita a scuola in una sparatoria, al funerale delle vittime Celeste canta una canzone che diventa una sorta di inno nazionale. Le porte dell’industria discografica si spalancano ma il prezzo da pagare è alto. Non solo per Celeste.

Il ritmo della città Gli orari delle corse del tram scandiscono le giornate di una Gerusalemme dove le microstorie si connettono alla Storia. A Tramway In Jerusalem, ultima opera di Amos Gitai, segue il percorso di un tram lungo la città e a partire dai diversi punti di vista dei vari protagonisti che si susseguono…

Follow the Yellow Brick Road… once more! Nel 1939 Victor Fleming e Judy Garland ci avevano condotti “to see the Wizard / the wonderful Wizard of Oz” e il mondo di Oz era entrato nell’immaginario collettivo di più di una generazione di spettatori. Nel 1978 Sidney Lumet dirige un altro adattamento del romanzo di L….

You don’t have to be rich to be my girl Come definire Under the Cherry Moon? Sebbene le etichette possano risultare decisamente odiose e fuorvianti, il debutto alla regia di The Purple Purv è un assoluto concentrato di pop post-moderno in stile Prince.

Let’s go crazy, let’s get nuts “Purple Rain è il miglior film rock da The Wall dei Pink Floyd”. Era il 1984 e, nonostante il giudizio positivo e unanime di due capisaldi della critica americana come Roger Ebert e Gene Siskel e un notevole successo al botteghino, il debutto cinematografico di Prince fu accolto con…

A ritmo di horror Il celeberrimo videoclip della hit di Michael Jackson Thriller, realizzato da John Landis nel 1983, è a tutti gli effetti un cortometraggio che vede la popstar trasformarsi in un lupo mannaro e in uno zombie sulle note della scary music di Elmer Bernstein.

Una prosopopea del rumore e della dissonanza Almeno su un punto L’esorcista sembra mettere tutti d’accordo: lo straordinario uso del sonoro.

Cinema come opera morale Non c’è da meravigliarsi se nel 1945 René Clair accetta di girare in Francia una commedia leggera: la seconda guerra mondiale è appena finita e il Maestro francese ben conosce le potenzialità del cinema. C’è bisogno di un cambiamento (nella società e sullo schermo), c’è bisogno di freschezza, di storie che…

Il Cinema Ritrovato è piacere della riscoperta filmica, della visione del film in pellicola, del restauro colorimetrico. È anche riscoperta dell’esperienza cinematografica tout-court, di cui l’elemento musicale è parte fondamentale. La serata in piazza Maggiore che ha visto protagonisti Rosita ed Entr’acte ne è un fulgido esempio, non soltanto perché i suddetti film sono stati…

© 2016 Leitmovie - Associazione culturale | CF:91379950370 | info@leitmovie.it | Cookie Policy
Top

Web design a cura di Beltenis.it