Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.


Voto al film:

Il dietro le quinte finalmente in scena

Al centro di Reset – Storia di una creazione, documentario firmato dai registi francesi Thierry Demaizière e Alban Teurlai, la storia del coreografo francese di fama mondiale Benjamin Millepied, il quale ha trascorso gran parte della sua carriera negli Stati Uniti come primo ballerino del New York City Ballet, ed è tornato in Francia nel 2013 per accettare il prestigioso posto di direttore del Balletto dell’Opera di Parigi, che oggi non ricopre più.

Presentato al Tribeca Film Festival, il film racconta i primi passi di Millepied come Direttore dell’istituzione parigina, attraverso la genesi di uno spettacolo e la vita della compagnia di danza dietro le quinte e sul palcoscenico.

Sullo schermo, la cronistoria della creazione della Prima mondiale di Clear, Loud, Bright, Forward – una coreografia di 33 minuti con sedici ballerini preparata per la prima stagione di Millepied come Direttore del Balletto dell’Opera di Parigi – scandita dal conto alla rovescia verso il grande debutto. A conferire dinamicità all’apparente didascalico racconto degli eventi che conducono all’evento, è il susseguirsi di scene e soggetti eterogenei che costituiscono le tante sfaccettature del dietro le quinte, le vite e i pensieri intimi dei ballerini, per la prima volta chiamati a intervenire come parte del momento creativo, le differenti personalità e generazioni a confronto, in un vortice a 360° nel mondo della danza.

Se da una parte l’obiettivo di Reset è infatti il racconto passo dopo passo della creazione di una coreografia a partire dalla musica – quella del giovane compositore Nico Muhly – per tutta la durata del documentario centrale sembra essere in realtà l’indagine del dietro le quinte. Ne emerge così lo svelamento della difficile relazione tra la personalità di Millepied, estremamente vitale, moderno e innovativo, sul piano umano e professionale e le regole gerarchiche di una delle più antiche istituzioni di danza del mondo, rigida nelle proprie tradizioni e diffidente al cambiamento. L’atmosfera di rinnovamento portata da Millepied entra nel documentario in primis attraverso la musica, non solo quella dello spettacolo, ma anche quella dei momenti creativi in ufficio e in sala prove, in cuffia e nelle casse, e attraverso un’attitudine e un look moderni, che si aggiungono alle scelte anticonvenzionali del nuovo direttore.

Seppure coadiuvato dal trainante ritmo della narrazione e delle musiche, dalla personalità originale e rivoluzionaria di Millepied, il documentario si rivolge soprattutto ad un pubblico di addetti ai lavori e coinvolge gli amanti del balletto e forse del teatro, o chi ha un passato nel mondo della danza, ma fatica ad attrarre un pubblico più composito.

SCHEDA TECNICA
Reset – Storia di una creazione (Relève: histoire d’une création, Francia, 2015) – REGIA: Alban Teurlai, Thierry Demaizière. SCENEGGIATURA: Alban Teurlai, Thierry Demaizière. MONTAGGIO: Alban Teurlai, Alice Moine. FOTOGRAFIA: Alban Teurlai. MUSICA: Pierre Aviat. CAST: Benjamin Millepied. GENERE: Documentario. DURATA: 150′

About Carlotta Acerbi

Nasce a Modena nel 1989. Dopo aver conseguito la Laurea Triennale in Lettere classiche presso l’Università di Bologna, con Tesi sulla prima edizione illustrata di Conversazione in Sicilia di Elio Vittorini, si laurea a pieni voti in Economia e Gestione delle Arti e delle Attività culturali presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia con Tesi su Il Cinema Ritrovato al Cinema. Dal 2011 è autrice di articoli e recensioni pubblicati su “Blare Out” e “CinemAvvenire”. Nel 2012 ha collaborato all’organizzazione del seminario ART CINEMA = MANAGEMENT + ACTION offerto dalla Confederazione Internazionale dei Cinema d’Essai (CICAE) durante la 69°Mostra del Cinema di Venezia, e nel 2014 con il festival Il Cinema Ritrovato, a supporto dell’Ufficio Stampa. Attualmente si occupa di relazioni internazionali presso l’agenzia di comunicazione Bees Communication di Bologna.

© 2016 Leitmovie - Associazione culturale | CF:91379950370 | info@leitmovie.it | Cookie Policy
Top

Web design a cura di Beltenis.it