Voto al film:

In onda domenica 10 settembre su Rai Storia, ore 21.10

La musica delle emozioni

Giancaldo, un paesino della Sicilia, secondo dopoguerra. Il piccolo Totò stringe amicizia con l’operatore di cabina Alfredo, che lavora presso l’unico cinema esistente al tempo in quel luogo. Il bambino è affascinato dalla potenza evocativa delle immagini, e desidera conoscere tutti i segreti attraverso i quali Alfredo è in grado di portare sullo schermo storie ed eventi di natura altamente suggestiva.

Dalla Roma dei nostri giorni alla Sicilia di tanti anni fa, un flashback iniziale ci riporta indietro nel tempo, segnando l’avvio di una narrazione che si rivela subito nella sua funzione evocativa: un lungo viaggio della, e nella, memoria. La scoperta di un nuovo linguaggio attraverso cui vivere le emozioni, l’esperienza dell’amicizia piu’ sincera, l’attrazione che si trasforma in passione e desiderio: Nuovo Cinema Paradiso è una lettera aperta d’amore alla Settima Arte, sia come forma di narrazione capace di traportare in luoghi altri, sia come collante emotivo di una comunità alle prese con il difficile periodo della ricostruzione post-bellica.

Dalle scene dei grandi classici che si alternano sullo schermo agli accadimenti che segnano le esistenze dei protagonisti, il film di Tornatore sviluppa un linguaggio di pura suggestione anche grazie, anzi soprattutto grazie alle musiche firmate dal maestro Ennio Morricone insieme al figlio Andrea. Ogni sentimento trova il suo corrispettivo in un tema della colonna sonora del film: dalla gioia della scoperta che segna il rapporto tra Totò e Alfredo (Totò e Alfredo) alle pene d’amore adolescenziale in seguito all’incontro di Salvatore ragazzo con Elena (Tema d’amore); dallo struggimento dell’attesa seguito dal dolore della perdita al ritorno indietro nei ricordi e sui luoghi del passato (Visita al cinema), fino all’incontro con l’amata/o sognato per una vita (Per Elena). La musica vivifica ognuno di questi passaggi e momenti centrali della storia, fondando il paradosso narrativo dell’opera.

In un film che omaggia il Cinema attraverso l’uso referenziale di sequenze significative, è la colonna sonora a farsi forma significante del sentimento e delle azioni dei personaggi; è alla musica che il regista affida l’espressività di un messaggio di vita intriso di sogni realizzati e di altri, inevitabilmente, persi per sempre. Nuovo Cinema Paradiso è cortocircuito di linguaggi così come la storia che racconta è cortocircuito di sentimenti che (s)corrono paralleli, due “primi amori” tra i quali scegliere è impossibile.

Premio BAFTA alla miglior colonna sonora, Nuovo Cinema Paradiso è anche, per chi scrive, Morricone al suo meglio: una composizione musicale cosi’ penetrante e suggestiva da conquistare cuore e mente, delicata e potente come come la luce ipnotica che si irradia dai baci d’amore proiettati sullo schermo di una sala cinematografica.

SCHEDA TECNICA
Nuovo Cinema Paradiso (Id., Italia-Francia, 1988) – REGIA: Giuseppe Tornatore. SCENEGGIATURA: Giuseppe Tornatore. FOTOGRAFIA: Blasco Giurato. MONTAGGIO: Mario Morra. MUSICHE: Ennio Morricone. CAST: Philippe Noiret, Salvatore Cascio, Jacques Perrin, Leo Gullotta, Leopoldo Trieste. GENERE: Drammatico. DURATA: 155’ (Prima Versione), 123’ (Versione Internazionale), 173’ (Director’s Cut)

About Carmen Spanò

Nasce a Reggio Calabria nel 1978. Subito dopo il liceo inizia a percorrere in su la penisola. Dopo un breve periodo trascorso nella città di Pisa, si trasferisce nella capitale lombarda; qui frequenta l’Università Cattolica di Milano nell’ultimo periodo dell’ “era Casetti”. Si laurea con una tesi sulla serialità televisiva americana, quella che da Twin Peaks in poi strizza l’occhio alla sorella maggiore, l’arte da grande schermo per antonomasia. Attualmente sta svolgendo un Dottorato di ricerca presso l’Università di Auckland, in Nuova Zelanda, sul consumo internazionale di programmi televisivi. Ha lavorato per il magazine italiano "FilmTv", e attualmente scrive recensioni di film e serie televisive per il sito Italiano Mediacritica, oltre che pubblicare articoli accademici su riviste scientifiche.

© 2016 Leitmovie - Associazione culturale | CF:91379950370 | info@leitmovie.it | Cookie Policy
Top

Web design a cura di Beltenis.it