Un “non-film” tra cinema e videogioco Uscito nel 1984 e diretto da Peter Webb, Broad Street ha ricevuto fin da subito risposte negative da pubblico e critica, tra cui quella radicale – ma assolutamente condivisibile – di Roger Ebert, che definì la pellicola una sorta di non-film dalla trama inconsistente e poco sviluppata quanto musiche…

Magia della musica, magia della passione. Chiamare la vostra band “Magic Music” potrebbe sembrare leggermente pretenzioso o fastidiosamente autocelebrativo. Però se avete vent’anni e vi trovate a Boulder (Colorado) negli anni ’70 qualche attenuante ve la si concede: siete ancora immersi nella (contro)cultura del ’68 e il campus dell’università alla quale vi siete iscritti per…

“Un nessuno che sogna di diventare qualcuno” A tre anni di distanza da Mean Streets, ambientato nelle strade di Little Italy, Martin Scorsese torna nello scenario metropolitano della New York degli anni ’70, ritraendone il disfacimento e la desolazione nei toni angoscianti di quello che può essere definito un cupo neo-noir esistenziale.

Generazione di fenomeni Made in Italy Riko ha cinquant’anni, un lavoro di otto ore giornaliere che ha iniziato quando ne aveva venti, un figlio con un’altra donna, un matrimonio in pezzi, un padre in ospizio, un’amante che gli fa l’occhiolino fra le mortadelle (Riko lavora in una salumeria reggiana) e una compagnia di amici talmente…

A Hollywood affair “Come le commedie e i melodrammi, i film ‘star is born’ sembrano dapprima essere critici verso Hollywood ma in realtà non sono altro che una celebrazione della creatività, del caos e della collaborazione dell’industria cinematografica”. James Stratton nel suo libro A Star Is Born and Born Again (2015) analizza quel particolare filone…

The Smiths ovvero l’importanza di essere anonimi Nell’ottobre del 1982, quando The Smiths facevano il loro debutto dal vivo al Ritz di Manchester, Margaret Thatcher, uscita trionfante dalla guerra delle Falkland, si accingeva a rivincere le elezioni, la Gran Bretagna iniziava lentamente a uscire da una terribile crisi economica che l’aveva lasciata povera e deindustrializzata…

Il rap italiano, dalla A alla Z Sono passati ormai quasi trent’anni da quei primi dischi di rap italiano che hanno fondato le basi di un genere ormai diffuso in tutto il panorama musicale nazionale. Non è difficile adesso trovarsi ad ascoltare un brano rap, in una radio, come colonna sonora di un film, dalle…

In onda il 7 luglio su Paramount Channel, ore 00:00 Uno Spazio musicale, verso l’infinito “Quel che è grande nell’uomo è che egli è un ponte e non una meta: quel che si può amare nell’uomo è che egli è transizione e tramonto.” L’eco delle parole nietzschiane con le quali Zarathustra annuncia la morte di…

Hot jazz e cliché culturali A qualcuno piace caldo, vero e proprio trionfo del travestimento (e del falso, si potrebbe aggiungere), è un film animato da un turbinio di maschere che i personaggi sono certo costretti ad indossare per necessità di adattamento, ma che finiscono per sconfinare in dinamiche di gioco.

© 2016 Leitmovie - Associazione culturale | CF:91379950370 | info@leitmovie.it | Cookie Policy
Top

Web design a cura di Beltenis.it