About Lapo Gresleri

Critico e storico cinematografico nato a Bologna nel 1985. Si laurea nel 2008 in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo con una Tesi in Caratteri del Cinema Nordamericano sul noir classico e nel 2010 consegue la Laurea Specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale con una Tesi in Cinema e Studi Culturali sull’opera di Spike Lee. Collaboratore esterno presso la Cineteca di Bologna dal 2009, è autore di saggi, articoli e recensioni a carattere cinematografico pubblicati su volumi e riviste tra cui Inchiesta, Archphoto 2.0, Cinergie, Mediacritica, Parole Rubate, Fermenti, Studi Pasoliniani, Cineforum Web, Cinefilia Ritrovata e Le Magazine Littéraire. Nel 2018 pubblica la monografia "Spike Lee. Orgoglio e pregiudizio nella società americana" (Bietti).

La musica sullo schermo Tra i nomi di spicco del New American Cinema Group, Shirley Clarke ha sempre incentrato la sua opera sulla commistione di linguaggi artistici diversi, in particolare con la musica e nello specifico quella afroamericana.

Per un cinema modale Non è facile scrivere qualcosa di nuovo su un film praticamente scandagliato in ogni suo aspetto e valore come Ascensore per il patibolo, opera prima di Louis Malle, pietra miliare e spartiacque della storia del cinema che ha rivoluzionato con il suo stile e forma il modo di fare e pensare…

Livin’ the blues Davanti a Eric Clapton: Life in 12 Bars sorge spontanea la domanda che accomuna la visione della maggior parte dei documentari biografici che circolano nelle sale nel format del film-evento, ovvero: per chi? Troppo superficiale per un fan e troppo specifico per avvicinare un non appassionato al soggetto, l’opera risulta niente più…

Dai seventies a oggi Componente essenziale di tutto il cinema di Spike Lee, la musica assume funzione rilevante non solo a sottolineatura emotiva delle immagini quanto facendosi, piuttosto, loro parte integrante da cui sono arricchite di significati altri sottesi dai brani a essi associati.

Prince rules Più di Purple Rain o Under the Cherry Moon, Sign o’ the Times consente di penetrare nel profondo dell’arte di Prince. Se infatti i due titoli di fiction succitati giocano sul personaggio da lui incarnato, angelico e diabolico, conturbante e seduttivo, il terzo film pone più l’accento sulla sua poliedrica creatività, attraverso una…

L’età dell’innocenza perduta Dopo quarant’anni, Grease si conferma ancora pietra miliare del cinema musicale hollywoodiano, prodotto di fascino e richiamo per un pubblico ampio e trans-generazionale, anticipatore della cultura libertaria e anarcoide dei college movie che trova nel coevo Animal House l’apripista ufficiale del filone.

Alla ricerca delle radici perdute Figura centrale del cinema nigeriano, Ola Balogun – raffinato esponente della cultura africana contemporanea, membro di quell’élite intellettuale formatasi in Europa e tornata poi ad accompagnare il passaggio alla modernità post-coloniale del Paese originario – con Black Goddess firma una delle sue opere più colte e radicate nella coscienza comunitaria…

Musica e moralità Il passaggio alla modernità segnato in Occidente dall’avvento di un nuovo sviluppo tecnologico e industriale a metà del secolo scorso, ha portato la cultura coeva a interrogarsi a lungo sui cambiamenti repentini negli usi e costumi delle varie società nazionali, in particolare in relazione all’ambiente piccolo borghese, messo maggiormente in crisi dall’affermazione…

“È tutto sentimento… … Puoi suonare mille note al minuto… ma se non riesci a esprimere quel sentimento meraviglioso, non serve a niente”. La frase di B.B. King racchiude in sé il segreto della propria musica, un motto che è in fondo espressione della sua stessa vita, come raccontato in The Life of Riley di…

Note ai margini Roxanne Roxanne, diretto da Michael Larnell e prodotto tra gli altri da Forest Whitaker e Pharrell Williams, ha il pregio di portare sullo schermo la storia di Roxanne Shanté, influente voce del rap anni Ottanta, capace di trasporre in musica le delicate questioni di genere da un punto di vista opposto a…

© 2016 Leitmovie - Associazione culturale | CF:91379950370 | info@leitmovie.it | Cookie Policy
Top

Web design a cura di Beltenis.it