Magia della musica, magia della passione. Chiamare la vostra band “Magic Music” potrebbe sembrare leggermente pretenzioso o fastidiosamente autocelebrativo. Però se avete vent’anni e vi trovate a Boulder (Colorado) negli anni ’70 qualche attenuante ve la si concede: siete ancora immersi nella (contro)cultura del ’68 e il campus dell’università alla quale vi siete iscritti per…

Generazione di fenomeni Made in Italy Riko ha cinquant’anni, un lavoro di otto ore giornaliere che ha iniziato quando ne aveva venti, un figlio con un’altra donna, un matrimonio in pezzi, un padre in ospizio, un’amante che gli fa l’occhiolino fra le mortadelle (Riko lavora in una salumeria reggiana) e una compagnia di amici talmente…

Nostalgia canaglia Al The Space cinema di Bologna, che per l’occasione ha regalato ai fan il poster celebrativo stampato in esclusiva, è stato proiettato Solo: A Star Wars Story, spin off dedicato al celebre contrabbandiere intergalattico. Nonostante una genesi creativa problematica, i continui cambi di rotta nella gestione e le svariate difficoltà produttive Solo: A…

Eloquente e sospeso primo atto Spesso si tende a confondere la leggerezza con la vaghezza e l’abbandono, alle volte anche con la noncuranza; alcune delle più grandi opere letterarie, ad esempio, Giacomo Leopardi col suo Zibaldone di pensieri o Lucrezio narrando la genesi dei corpuscoli invisibili della materia mostrano l’esatto contrario.

Touble Man Ci sono solo tre cose sicure: le tasse, la morte ed i problemi (There’s only three things that’s for sure: Taxes, death and trouble). Così canta Marvin Gaye in Trouble Man (grandissimo pezzo tratto dalla colonna sonora dell’omonimo film blaxploitation del 1972) mentre Roman J. Israel (Denzel Washington), un avvocato idealista che di…

Truffe, inganni e meccanismi elusivi Steven Soderbergh è un regista difficile da inquadrare. Qualsiasi tentativo di etichettare il suo lavoro per farlo aderire a categorie critiche ben delimitate, è infatti negli anni, felicemente fallito.

Loro o l’elogio della tristezza Scrivere recensioni in prima persona non è soltanto demodé, ma rischia di far peccare di presunzione il/la critico/a che, ormai in questo fluido presente, non gode più di quell’aura magnifica persa ormai da più di vent’anni. Tuttavia, dovendo esaminare Loro, non ho potuto fare a meno di scollare la mia…

Tra abissi psichici e sonori, si respira grande cinema Non sei mai stato qui realmente, così dovrebbe tradursi letteralmente il titolo del quarto lungometraggio di Lynne Ramsay (tratto dal romanzo di Jonathan Ames), anche questo, come il precedente, presentato a Cannes dove ha vinto nel 2017 il premio per la miglior sceneggiatura e il premio…

Suoni dal tragico infinito Presentato in anteprima in occasione del midnight screening organizzato da Pop-Up Cinema al Medica Palace di Bologna, Avengers: Infinity War è l’odissea Marvel definitiva. Se Kenneth Branagh, il più shakespeariano dei registi assoldati dalla Marvel, ha avuto molta difficoltà a bilanciare tragedia e intrattenimento in Thor, i fratelli Anthony e Joe…

I suoni del Giappone interiore di Wes Anderson Dopo Fantastic Mr. Fox, Moonrise Kingdom e Grand Budapest Hotel, Alexandre Desplat torna a collaborare con Wes Anderson per la colonna sonora de L’isola dei cani. Torna, insomma, a lavorare sotto stretta sorveglianza, poiché, è risaputo, il regista esige un controllo maniacale dei dettagli e pretende che…

© 2016 Leitmovie - Associazione culturale | CF:91379950370 | info@leitmovie.it | Cookie Policy
Top

Web design a cura di Beltenis.it