Voto al film:

Più pasticcio che pastiche

Il giorno della partenza per le vacanze, da passare nella solita grande villa di famiglia, Anna viene lasciata dal suo compagno. Inizia così, in bilico tra il dramma e la commedia, la lunga elaborazione psicologica di questa separazione inaspettata e ancora inconfessabile, a se stessa prima ancora che agli altri familiari e amici, che la aspettano nella villa e continuamente chiederanno notizie circa l’assenza del compagno.

Read more


Voto al film:

Let the music play

Sin dal suo primo lungometraggio Il tempo dei cavalli ubriachi (2000), Bahman Ghobadi non ha mai perso occasione di raccontare il suo Paese da un punto di vista inedito, con particolare attenzione verso le conseguenze del regime autoritario allora vigente in Iran. Read more


Voto al film:

Perché “Jules et Jim” è un capolavoro

Spesso si danno molte cose per scontate, si affibbiano epiteti senza valutare il peso delle parole. “Capolavoro” è una parola che va guadagnata e Jules et Jim, un film da godere sul grande schermo sul quale è ritornato dopo il restauro, se la merita tutta. Read more


Voto al film:

A Star Is Born… again, again and again

Avevamo davvero bisogno di un altro A Star Is Born? Guardando il film di Bradley Cooper, qui al suo esordio alla regia, la domanda potrebbe sorgere più o meno spontanea. Tuttavia, oltre ai giudizi facili, il film dovrebbe far riflettere anche sulla necessità che ha il cinema stesso di riappropriarsi di contenuti già esistenti.

Read more


Voto al film:

Tra Vivaldi, tango e cha cha cha

La seconda opera cinematografica di Pasolini si ispira ad un fatto di cronaca accaduto nel carcere Regina Coeli a Roma il 29 novembre del 1959: la morte del giovane 19enne Marcello Elisei tenuto in condizioni disumane all’interno di una cella su di un letto di contenzione. Read more

© 2016 Leitmovie - Associazione culturale | CF:91379950370 | info@leitmovie.it | Cookie Policy
Top

Web design a cura di Beltenis.it